La mia intervista al Tg3

Il nuovo ufficio delle squadre di vaccinazioni dell’Asp di Catania, al presidio ospedaliero San Luigi Santi Currò è attivo.

Adesso stiamo lavorando affinché tutte le persone fragili abbiano la possibilità di vaccinarsi ed è proprio per essergli più vicini ed incentivare la campagna sulle quarte dosi che ci siamo trasferiti in centro. Dopo i primi momenti in cui abbiamo dovuto ampliare il nostro personale perché la richiesta era tantissima, sono susseguiti momenti di rallentamento, dovuto alla diffidenza delle persone per le innumerevoli fake news condivise dai media. Malgrado ciò le mie squadre hanno saputo gestire l’apprensione di molti, ascoltando ogni dubbio o perplessità e spiegando con chiarezza la grande importanza di vaccinarsi, specialmente in questo momento in cui il virus è ancora in circolo nonostante la bella stagione.

Parlo di questo nell’intervista al TG3 Regione

Il mio intervento al Tg1

Quarta dose: la mia intervista su Rai1 e Rai3

Nuove indicazioni sulla seconda dose di richiamo

Aggiornamento delle vaccinazione sulla quarta dose

La comunicazione: Servizio ma anche Relazione

La prevenzione mediante il vaccino per le persone fragili è fondamentale

 

Le persone fragili presentano un maggiore rischio di incorrere in complicanze, la prevenzione mediante il vaccino è quindi fondamentale.

Il nostro servizio di vaccinazione domiciliare alle persone fragili,  voluto dal direttore sanitario dell’ASP di Catania, prof. Antonino Rapisarda mi è stato affidato ed io mi sento onorata da questo incarico e lo svolgo, insieme alla mia Squadra in maniera seria e scrupolosa.

Ricordo che è possibile prenotare la vaccinazione a domicilio chiamando il numero 339/2907019 da lunedì a venerdì dalla ore 9 alle ore 14 o inviando una mail a maria@roccaroaspct.it, indicando nome, cognome, codice fiscale, indirizzo, telefono e comune, in questa modalità verrete contattati per fissare un appuntamento.

Il servizio è attivo a Catania, Misterbianco, Motta Sant’Anastasia, San Pietro Clarenza, Viagrande, Tremestieri, Gravina , Pedara, Mascalucia, Nicolosi, Sant’Agata li Battiati, San Giovanni la Punta, San Gregorio e Valverde.

Ieri una mia intervista in cui parlo dell’argomento è andata in onda su “Sicilia 24” il telegiornale di Telecolor. Buona visione!

Continua la campagna sui vaccini di prossimità: Non abbassiamo la guardia.

18 mila, questo è il numero in quest’anno di attività, delle persone fragili non autosufficienti che hanno potuto usufruire delle vaccinazioni a domicilio.

Un numero davvero apprezzabile data la scarsa comunicazione effettuata sul territorio. Per fortuna pare che i sindaci adesso vogliano recuperare divulgando l’informazione ai propri concittadini. Questo servizio di vaccinazione domiciliare alle persone fragili, è stato fermamente voluto dal direttore sanitario dell’ASP di Catania, prof. Antonino Rapisarda che me lo ha affidato.

Il servizio è attivo a Catania, Misterbianco, Motta Sant’Anastasia, San Pietro Clarenza, Viagrande, Tremestieri, Gravina , Pedara, Mascalucia, Nicolosi, Sant’Agata li Battiati, San Giovanni la Punta, San Gregorio e Valverde.

Ricordo che è possibile prenotare la vaccinazione a domicilio chiamando il numero 339/2907019 da lunedì a venerdì dalla ore 9 alle ore 14 o inviando una mail a maria@roccaroaspct.it, indicando nome, cognome, codice fiscale, indirizzo, telefono e comune, in questa modalità verrete contattati per fissare un appuntamento. Queste le mie parole in un’intervista che ho rilasciato a “La Sicilia”, le stesse che ripeterò oggi affinché l’informazione venga divulgata in maniera più capillare, oggi, al telegiornale su Telecolor : “ Con l’allentamento delle restrizioni dal primo Aprile, anche la campagna vaccinale sta subendo un’evitabile e ulteriore flessione. Un fenomeno rispetto al quale siamo molto preoccupati perché è più l’aspetto sanitario che c’interessa, non certo le discussioni sul green pass. Le persone con problemi clinici e immunocompromesse, devono vaccinarsi, il messaggio deve essere chiaro e battente. Noi nella vaccinazione “porta a porta” abbiamo inoculato tante prime e seconde dosi, mentre qualche resistenza la stiamo riscontrando rispetto al “booster”, la terza dose che molti pazienti, tendono a rinviare non capendo che cosi abbassano e di molto la protezione dal Covid. Nonostante tutto stiamo pure somministrando le quarte dosi, ma non senza difficoltà, perché si è allentata la tensione e c’è molta disinformazione. Una lacuna che va assolutamente colmata.  In realtà siamo partiti a Gennaio 2021quando ancora non c’erano gli Hub, per intenderci ed abbiamo iniziato a vaccinare nelle RSA, nelle case di riposo e nelle cliniche. Poi nel mese di marzo siamo partiti con le squadre mobili, composte da un medico, un infermiere ed un operatore informatico che sono andati casa per casa, a vaccinare gli ultraottantenni. Per intenderci su 58mila vaccini inoculati, 40mila sono di prossimità e poco più di 18mila a domicilio, un lavoro non semplice, che richiede tempo e attenzione oltre che programmazione. La mia Squadra composta da circa 30 persone, ci mette anima, impegno e professionalità” .

Intervista a Telecolor “Prima Linea” sull’emergenza Covid

Intervista in diretta su Telecolor, in “PrimaLinea TG Covid” adoperandomi ancora una volta per sollevare dubbi, cercando di rassicurare i telespettatori, rispondendo alle domande e rassicurandoli così sull’efficacia del vaccino e sulla sua importanza com arma di difesa contro il virus..

  https://www.lasiciliaweb.it/2021/07/31/tg-covid-31-luglio-2021/

Nuovo punto di vaccinazione di prossimità: La Playa di Catania

Purtroppo in Sicilia sono raddoppiati i casi di Covid in 24 ore. Per cercare di raggiungere le zone più decentrate o turistiche e di conseguenza gli abitanti o chi è in vacanza e vuole approfittare per farsi vaccinare si sta ampliando la campagna vaccinale di prossimità, con diversi siti nel territorio.

Un vero esercito di medici e personale sanitario delle varie ASP continua il lavoro tra info point e campagne di prossimità: vaccinazioni in posti turistici della movida, potenziamento dei punti di vaccinazioni di prossimità e vaccinazioni sui posti di lavoro. La dott.ssa Maricia Roccaro è intervenuta stamani ad un’intervista di TG Prima Linea : “Siamo partiti – dice – col potenziare diversi comuni e località turistiche già dalla scorsa settimana, per sostenere e venire incontro ai residenti o ai turisti con punti di vaccinazione di prossimità, ieri a Nicolosi ed l’altro ieri a Trecastagni. Un ulteriore possibilità aggiuntiva per i catanesi che vogliono vaccinarsi, è la Playa di Catania che ospita un punto di vaccinazione di prossimità che si trova presso la guardia medica turistica, proprio all’inizio di Viale Kennedy, vicino al faro Biscari. Novità apprezzata dai numerosi utenti che non si sono lasciati scappare l’occasione per vaccinarsi. Con due postazioni disponibili l’ iniziativa è inquadrata nell’ambito della campagna di vaccinazione di prossimità nata per accorciare le distanze della popolazione”. Alla Playa oggi, ma anche alla scogliera sono attivi gli info point all’interno dei lidi balneari che supportano i Punti di vaccinazione con prenotazioni che si terranno dalle 10 alle 16 e quindi dalle 18 alle 23 gli utenti, possono recarsi alla guardia medica dove ci saranno sempre 2 medici ed un operatore informatico che daranno tutto il supporto necessario per un efficiente servizio di vaccinazione. La Dott.ssa Marica Roccaro, responsabile delle vaccinazioni turistiche e di prossimità interviene ancora: “ L’iniziativa presa dall’ASP è fondamentale in questa nuova fase. Abbiamo quasi concluso le prenotazioni e siamo entrati in un altro ciclo, adesso siamo noi ad agire in maniera capillare sul territorio, cercando di sensibilizzare le persone a vaccinarsi. Approfitto di questa intervista per fare un accorato appello perché è un momento fondamentale della nostra vita e della campagna vaccinale ed è estremamente importante che la popolazione sia coinvolta e che si rivolga a noi per risolvere i dubbi per quanto riguarda la stessa vaccinazione” e continua asserendo che “La nostra è una delle poche regioni che ha aderito in maniera totale a questa tipologia di campagna vaccinale proprio per dare sostegno alle persone che potranno esporre i propri dubbi ai medici che troveranno nei punti di vaccinazione, i quali saranno esaustivi e chiariranno in maniera completa ogni tipo di perplessità o timore.

Continua così la mission della Dott.ssa Maricia Roccaro e di tutti i suoi collaboratori per cercare di controllare e quindi fermare prima possibile il Covid 19.

#vaccinatevi